Le 5 cose da sapere quando devi costruire o modificare il tuo impianto di mescolazione (e che il costruttore non ti dirà mai)

silos polveri

Quando devi scegliere chi costruirà il nuovo impianto di alimentazione dei mescolatori o chi modificherà il tuo vecchio impianto, ti trovi davanti a un vero e proprio dilemma perché non puoi davvero permetterti di sbagliare.

Questo articolo vuole darti qualche strumento in più per poter fare le giuste valutazioni quando si tratta di scegliere la ditta più adatta al tuo specifico bisogno ed evitare così errori che potrebbero costarti caro.

Come evitare errori nella scelta del costruttore di impianti di mescolazione

 

Non è affatto vero che il costruttore più strutturato sia sempre la scelta migliore, come non è vero che la ditta piccola sia da scartare a priori perché è piccola.

Dipende da cosa devi fare.

I consigli che seguono valgono per tutti i costruttori e ti metteranno nella condizione di non sbagliare.

Ecco le 5 cose che è meglio sapere prima di scegliere chi metterà le mani sul tuo impianto.

1.    Analizza in profondità il diagramma preliminare

Se devi realizzare un nuovo impianto per trasportare e dosare prodotti da inserire nei mescolatori (tanto per gomma come per plastica), la prima cosa da valutare sono la tipologia di prodotti che devono essere trattati e la quantità degli stessi che deve essere trasportata e dosata ogni ora e per ogni turno.

Queste informazioni unite alle schede tecniche dei prodotti ed al tipo di approvvigionamento degli stessi (Big-Bag, sacchi, cisterne, altro) sono i primi documenti che devi far avere al costruttore in modo che possa iniziare a lavorare sul diagramma.

Questa prima fase ti permette di capire se hai a che fare con professionisti esperti o semplici ditte meccaniche. Come? Valutando la completezza ed il dettaglio del diagramma preliminare.

Ma attento: non devi valutare “a occhio